Home
Network ALL-IN
Explora
Rubriche
Strumenti
Fonti
26 agosto 2021
Asseverazione rischio sismico non contestuale alla richiesta di titolo abilitativo: Interpello
Con Risposta ad Interpello 25 agosto 2021, n. 554, l'Agenzia delle Entrate ha fornito chiarimenti sulla possibilità  di accedere al superbonus per gli interventi di riduzione del rischio sismico, nel caso di presentazione di asseverazione sismica in una fase successiva all'iniziale richiesta del titolo abilitativo, ma prima dell'inizio dei lavori oggetto di variante al permesso di costruire originario
Nel caso in esame, l'Amministrazione finanziaria ha negato la possibilità al contribuente di accedere alla detrazione superbonus, ma anche al sismabonus in quanto l'art. 3, D.M. n. 58/2017, nella versione vigente nel 2018 quando sono iniziati i lavori, prevedeva che l'asseverazione del progettista fosse presentata contestualmente alla richiesta del titolo abilitativo. 
Nel rispetto di tutte le altre condizioni previste normativamente, l'istante può fruire della detrazione ex art. 16-bis, comma 1, lettera i), TUIR, per interventi di recupero edilizio.