Home
Network ALL-IN
Explora
Rubriche
Strumenti
Fonti
30 agosto 2021
Sismabonus acquisti su immobili residenziali e commerciali: chiarimenti dell'Agenzia
Con Risposta ad Interpello 25 agosto 2021, n. 556, l'Agenzia delle Entrate ha fornito chiarimenti in merito al riconoscimento del cd. sismabonus acquisti, anche al 110%, in caso di acquisto di immobili residenziali e commerciali, con stipula di un preliminare di compravendita e relativo pagamento di acconti entro il 31 dicembre 2021.
In particolare, l'Agenzia ha chiarito che:
  • il supersismabonus (110%) è riconosciuto solo a fronte dell'acquisto di unità immobiliari ad uso abitativo, mentre la tipologia di immobile (residenziale o commerciale) è irrilevante per quanto riguarda il sismabonus acquisti "ordinario" previsto dal comma 1-septies, art. 16, D.L. n. 63/2013;
  • la maxi detrazione del 110% è riconosciuta sugli acconti pagati dal 1° luglio 2020, se il preliminare è registrato e sempreché l'atto d'acquisto dell'immobile sia stipulato entro il 30 giugno 2022. Per il sismabonus acquisti "ordinario" (immobili non residenziali), il rogito di acquisto deve essere stipulato entro il 31 dicembre 2021;
  • non è necessario allegare all'asseverazione l'attestazione di congruità delle spese in caso di sismabonus acquisti, in quanto tale agevolazione è commisurata solo al prezzo della singola unità immobiliare risultante nell'atto pubblico di compravendita e non alle spese sostenute dall'impresa in relazione agli interventi.