Home
Network ALL-IN
Explora
Rubriche
Strumenti
Fonti
8 febbraio 2022
Sismabonus acquisti al 110% e successiva rivendita di più unità immobiliari: Interpello

Con Risposta ad Interpello 31 gennaio 2022, n. 57, l'Agenzia delle Entrate ha fornito chiarimenti in merito al riconoscimento del cd. "sismabonus acquisti" elevato al 110%, ad un soggetto privato che intende acquistare più unità immobiliari da un'impresa di costruzioni allo scopo di una successiva rivendita delle stesse. Contestualmente sono installati un impianto fotovoltaico e relativo sistema di accumulo quale intervento "trainato", per cui è necessario, ai fini dell'agevolazione, formalizzare un contratto di cessione al GSE dell'energia non auto-consumata in sito.
L'Agenzia ha quindi precisato che è riconosciuto il superbonus:

  • per l'acquisto di ciascuna unità residenziale (nel limite di € 96.000 per unità), in quanto non vi è una previsione normativa che limiti il numero massimo di unità ammesse all'agevolazione;
  • per le spese sostenute per l'installazione dell'impianto fotovoltaico e del sistema di accumulo realizzato dall'impresa costruttrice prima del termine degli interventi antisismici "trainanti", effettuando il pagamento di tali spese all'atto del rogito. E' necessario che tali spese siano distintamente contabilizzate rispetto all'acquisto degli immobili ed inoltre, nelle more del perfezionamento del contratto con il GSE, il contribuente deve essere in possesso della comunicazione di accettazione dell'istanza da parte del citato ente.

L'Agenzia ha inoltre chiarito che, ai fini del calcolo della plusvalenza per la successiva vendita infraquinquennale degli immobili, non rileva se il soggetto ha goduto della detrazione pari al 110% o se ha optato, in alternativa alla detrazione, per lo sconto in fattura.