Home
Network ALL-IN
Explora
Rubriche
Strumenti
Fonti
23 settembre 2022
Cessione ed utilizzo dei crediti edilizi: quasi esaurito il plafond delle banche
La Commissione parlamentare di inchiesta sul sistema bancario e finanziario ha pubblicato una relazione in tema di cessione dei bonus edilizi in cui viene stimato per le banche una capienza fiscale complessiva pari a € 81.157.913.737 per i prossimi 5 anni e € 162.315.827.474 per i prossimi 10 anni, considerando l'ammontare dei versamenti tributari e contributivi che le banche sono tenute a corrispondere.
Dal momento che nel biennio 2020-2022 le banche hanno già assunto impegni per € 76.989.096.317, appare evidente come il "plafond" per la compensazione dei crediti edilizi da parte delle banche nei prossimi 5 anni sia già quasi del tutto impegnato. Tale situazione appare problematica, malgrado la possibilità per le banche di cedere detti crediti a terzi.
Fra le soluzioni prospettate, la Commissione propone:
  • l'estensione a 10 anni del periodo di utilizzo dei crediti superbonus 110%;
  • la limitazione della responsabilità solidale in caso di cessioni a terzi per incentivare l'acquisto di crediti;
  • la riduzione della percentuale di detrazione dei bonus edilizi (ad es. superbonus dal 110% al 90%).