Home
Network ALL-IN
Explora
Rubriche
Strumenti
Fonti
24 gennaio 2024
Maxidetrazione 110%
N. 15
Da gennaio 2024 cambia la tassazione delle plusvalenze sugli immobili oggetto di interventi Superbonus

Con la nuova norma, disposta dalla Legge di Bilancio 2024, vengono tassate, in capo alle persone fisiche, le plusvalenze derivanti dalla cessione a titolo oneroso degli immobili se al momento della vendita non sono passati almeno 10 anni dall'ultimazione degli interventi agevolati con il Superbonus. Cambia anche il calcolo della plusvalenza: le spese sostenute non rilevano se l'intervento Superbonus al momento della cessione è terminato da non più di 5 anni, mentre se i lavori agevolati all'atto della cessione si sono conclusi da più di 5 anni esse rilevano al 50%. A richiesta del venditore al Notaio, la plusvalenza potrà essere tassata con l'imposta sostitutiva del 26%. L'Agenzia delle Entrate potrà inviare ai contribuenti lettere di compliance nel caso in cui, a seguito dei lavori agevolati con il Superbonus, non siano state presentate dichiarazioni di variazioni catastali.

di Emanuele Falorni
Nuova fattispecie di tassazione delle plusvalenze per immobili agevolati con il Superbonus

Come è noto, in caso di cessione a titolo oneroso di immobili, la tassazione delle plusvalenze scatta qualora tra l'acquisto...

Documenti correlati
Il tuo sistema intelligente di aggiornamento professionale
Non sei ancora abbonato?
Non sei ancora abbonato?